Sorpresa anticostituzionale

Inizio a scrivere su di questo blog in modo meno puntuale, senza scopi secondi. Il tempo scorre più veloce di un treno. Su YouTube ho guardato DiPietro in un video in cui diceva di esser stato solo un contadino che si è svegliato la mattina ed ha deciso tangentopoli. Non l’ho capita. Ringrazio anticipatamente laContinua a leggere “Sorpresa anticostituzionale”

Freud vs Freud

Dopo il 2 giugno, l’esercizio è proseguito autonomamente rispettando le scadenze non prefissate ed il svolgere degli eventi. Circostanze vicine agli eventi concomitanti sono state e sono tutt’ora un disturbo di sottofondo. Di certo il continuo ripetersi di bugie che vanno a fare intendere eventi simili non sono di certo divertenti. Indecorose e di cattivoContinua a leggere “Freud vs Freud”

Le minacce

Le minacce fatte alla mia persona sono state evidentemente esaudite. Il giorno 24 maggio, il giorno del misfatto. La dignità umana avuta nello scopo di esaudire il giorno dopo. La prossima settimana avrò il giorno del resoconto mensile. Sottolineo le telecamere non i microfoni o i microchip. Sono stati giustificati i militari dal 2004.

Lasciar intendere

In un discorso normale il discorso rimane tale. Cioè io dico una cosa è quella deve essere capita o deve rimanere tale. Sono anni che cerco di farmi una ragione dei discorsi che vogliono far intendere. Quell’ok che strizzano l’occhio. Senza farlo. Una problematica non trascurabile a mio avviso. Ho notato dei picchi radiofonici. CredoContinua a leggere “Lasciar intendere”

Sempre le stesse parole

Avete libri voi in casa? Leopardi avrebbe goduto dei suoi poemi. La vita è interazione, rapporti spontanei, spunti di discussione della vita stessa. Il suicidio è l’annullamento o il nichilismo? 1984-2021 lei è pazzo. Tim Burton io chiamerei in causa Tim Burton. Silenzio sul primo voto. Continua il gioco Freud vs Freud. Sono uno spazioContinua a leggere “Sempre le stesse parole”