Street art e stato

Il giorno due giugno il giorno della parata militare.. oramai diventa sinfonia in mezzo al vociferare di quelli che, sanno tutto ma non hanno nessun premio di riconoscimento nè in fisica, nè sulle segnalazioni del quotidiano. Vorrei essere un premio Nobel a fine carriera per provare la sensazione di una vita vissuta in pieno rispettoContinua a leggere “Street art e stato”

Giorno qualunque in dicembre

Spazi isolati Questa mattina appunto come fosse un piccolo block notes ciò che ho visto. Ho visto delle facce pulite in mezzo al bosco in cui vado a correre la mattina. Una decina di facce pulite in fila indiana, tutti uomini tranne l’ultima. L’ultima era una donna dal viso da fotografare, mora con un orecchinoContinua a leggere “Giorno qualunque in dicembre”